giovedì 24 novembre 2016

APPRENDIMENTO DELLE MANOVRE SALVAVITA - CONTINUA LA FORMAZIONE

   Si è conclusa nei giorni scorsi la prima fase dedicata alle Lezioni Interattive, destinata al personale scolastico, con lo scopo di preparare adeguatamente coloro i quali, quotidianamente, si trovano a contatto con gli studenti che frequentano le scuole.

   Positivi i riscontri ottenuti, testimoniati dall'interesse manifestato dalle partecipanti, di fatto quasi esclusivamente donne, che hanno dimostrato particolare coinvolgimento, certamente derivante dal loro istintivo spirito materno.
 
Ora l'obiettivo si sposta sulla formazione dei genitori che la Direzione del 2° Istituto Comprensivo di Giulianova inviterà a partecipare, permettendo loro di acquisire dimestichezza con le manovre di disostruzione pediatrica, essenziali per
permettere la liberazione delle vie aeree, scongiurando l'asfissia del malcapitato.

   Continua così l'impegno del Gruppo Volontari Protezione Civile di Giulianova, in attività di informazione e formazione, a supporto delle istituzioni scolastiche, attività proprie del ruolo istituzionale dell'Associazione, alimentata dall'impegno morale e dalla coscienza civica dei volontari aderenti.




vedi anche: I VOLONTARI NELLE SCUOLE PER L'APPRENDIMENTO DELLE MANOVRE SALVAVITA

sabato 12 novembre 2016

I VOLONTARI NELLE SCUOLE PER L'APPRENDIMENTO DELLE MANOVRE SALVAVITA


   Si è tenuto oggi il primo di alcuni appuntamenti che vedrà impegnato il Gruppo Volontari Protezione Civile di Giulianova, in attività di informazione e formazione, a supporto delle istituzioni scolastiche.
   In collaborazione con il 2° Istituto Comprensivo di Giulianova sono stati organizzati incontri destinati allo svolgimento di Lezioni Interattive, tenute da personale istruttore abilitato e riconosciuto.
   Il tema delle manovre di disostruzione pediatrica è particolarmente indicato, perché rivolto a docenti, non docenti e genitori che, quotidianamente, sono a contatto di alunni, figli e/o nipoti.
   
   La giornata di oggi riservata al solo personale scolastico ha permesso di divulgare la cultura della prevenzione per la salvaguardia della salute delle persone, legata all'apprendimento di basilari manovre salvavita, che permettono di affrontare in modo consapevole ed attivo, gli eventuali scenari di emergenza che si dovessero presentare.
   L'evento sara ripetuto sabato prossimo (19/11), mentre successivamente si darà spazio ai genitori degli alunni che manifesteranno il loro interesse, a seguito delle comunicazioni inoltrate a cura della Dirigente scolastica, che si è prodigata per l'organizzazione e la riuscita dell'iniziativa, alla quale l'Associazione rivolge i propri ringraziamenti per la costruttiva opportunità di collaborazione concessa.

mercoledì 26 ottobre 2016

A DISPOSIZIONE DEI CITTADINI IL PIANO COMUNALE DI EMERGENZA


   Sulle pagine web istituzionali del Comune di Giulianova, è finalmente ricomparso il #PIANOCOMUNALEdiEMERGENZA.
clicca qui per accedere alla pagina dedicata
   Dopo una breve apparizione risalente a qualche anno fa, all'epoca dell'approvazione, esso non era più consultabile sul sito del Comune.
   Le numerose sollecitazioni intervenute nel tempo ad opera del mondo del volontariato e quelle più recenti mosse dalla cittadinanza, hanno evidentemente sortito gli effetti sperati.
   Infatti, in occasione della campagna #IONONRISCHIO2016, che si è svolta a Giulianova il 15 e 16 ottobre scorsi, in contemporanea con altre 700 piazze in tutta Italia, molti dei numerosi cittadini intervenuti, hanno mostrato interesse e curiosità, chiedendo informazioni e dettagli del #PIANOCOMUNALEdiEMERGENZA.
   Se in generale si è potuto constatare come i contenuti fossero praticamente sconosciuti, nello specifico si è avuto riscontro che una parte della popolazione ne ignorava addirittura l'esistenza.
   Evidentemente, tale circostanza non deve essere sfuggita alle figure istituzionali, che si sono intrattenute presso lo stand allestito dal GRUPPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DI GIULIANOVA, in Piazza Martiri Fosse Ardeatine.
   Un plauso quindi a chi si è fatto parte diligente, attivandosi affinché nei giorni scorsi, come detto, l'Amministrazione ripristinasse il meritato spazio, permettendo a tutta la cittadinanza la libera consultazione di questo strumento.
   Data la sua importanza (l'adozione è regolata dal 1998 da un'apposita legge nazionale), resta l'auspicio che a questo primo passo, l'Ente dia seguito con altre iniziative volte alla opportuna divulgazione alla popolazione, con adeguati momenti informativi, di sensibilizzazione e di coinvolgimento collettivo, anche con il supporto dei VOLONTARI.

domenica 16 ottobre 2016

MAZZOCCA A GIULIANOVA - IO NON RISCHIO 2016


In occasione della campagna di sensibilizzazione, #IONONRISCHIO2016 destinata alla popolazione, e realizzata dal Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, con il coinvolgimento dei VOLONTARI di 700 piazze in tutta Italia, Mario MAZZOCCA, Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regionale d'Abruzzo, ha fatto visita ieri al Gruppo di Giulianova, impegnato in Piazza Martiri Fosse Ardeatine.



Con la sua presenza, ha voluto testimoniare la vicinanza e la riconoscenza per l'impegno profuso nello svolgimento, ma soprattutto nella preparazione dell'evento, iniziato mesi prima e che ha richiesto ore di formazione specifica. 


L'iniziativa continua anche oggi e per tutta la giornata i volontari continueranno ad illustrare le "buone pratiche di protezione civile" ed a fornire informazioni a tutti quanti vorranno fare visita allo stand allestito per l'occasione.


giovedì 13 ottobre 2016

IO NON RISCHIO - ALLUVIONE - GIULIANOVA 15 e 16 OTTOBRE 2016



Sabato 15 e Domenica 16

in contemporanea con altre piazze in tutta Italia, i volontari del “GRUPPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE GIULIANOVA – Associazione di Volontariato ONLUS” partecipano alla campagna con un punto informativo “Io non rischio” allestito a GIULIANOVA in Piazza Martiri Fosse Ardeatine (in caso di maltempo sarà ospitato nell’atrio tra "Acqua e Sapone" e "Si con Te" in via Trieste) per incontrare la cittadinanza, consegnare materiale informativo e rispondere alle domande su cosa ciascuno di noi può fare per ridurre il rischio ALLUVIONE